Cassazione, Berlusconi è un evasore

evasore Ci sono voluti 12 anni per giungere alla sentenza della Cassazione. Giusta o sbagliata che sia è stata emessa e va rispettata. Vale per tutti, anche per il signor Silvio Berlusconi. In attesa della parola fine della Suprema Corte abbiamo assistito a infiniti balletti: leggi, leggine, dibattiti simil politici, blocco del Parlamento, blocco dell’intero sistema Paese per evitare questo pronunciamento. Se le indagini svolte e il processo celebrato non sono davvero campati in aria, da ieri sera abbiamo la certezza che il signor Berlusconi ha evaso le tasse e si è macchiato di un grave reato, quello di frode fiscale. Perché trovo grave che da presidente del consiglio abbia vessato i cittadini onesti di questo Paese aumentando tasse e balzelli e poi fosse il primo, sempre secondo quanto hanno stabilito i giudici, a raggirare il Fisco. Giusta o sbagliata che sia questa sentenza lancia un monito importante: puoi anche essere il signor Berlusconi, patron del secondo partito di maggioranza, ma se commetti un reato devi subire una condanna. Altro poi è dire se per un anno (gli altri tre sono coperti da indulto) vale la pena evadere un Titanic di milioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *