La farsa dell’estradizione kazaka

film trash farsa espulsione kazaka Prima di estradare un assassino in Usa il governo italiano, ci raccontano le cronache, si è premurato di ottenere le necessarie garanzie perché l’uomo, Miguel Torres, alias Rene Rondon, che ha ucciso la moglie che lo voleva lasciare, non finisca nel braccio della morte. Tutte accortezze che non sono state, invece, prese il 28 maggio scorso quando le autorità italiane hanno ‘cacciato’ Alma Shalabayeva e la piccola Aluala, moglie e figlioletta del dissidente kazako, Muhktar Ablyazov. Con le due donne nelle mani del democratico governo kazako cosa farà il marito non ancora rintracciato? Probabilmente tornerà nel suo Paese da dove probabilmente non uscirà più vivo. Per quanto tempo ancora dobbiamo farci rappresentare da questa gente che occupa i posti di potere dell’Italia sempre più scenario del peggior film trash?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *