Monti ci succhia il sangue e neppure canta l’Inno

Tricolore Dopo una giornata di sole forse è stata un’illusione ottica. Ma l’impressione è che il premier Mario Monti, quello che chiamano il professore (di che?), non si è neppure degnato di cantare l’Inno di Mameli prima della finale dell’Europeo. Galeotta l’inquadratura della Rai che lo ha ripreso in tribuna. E mentre tutti gli italiani, in campo, sulle tribune e a casa, cantavano l’Inno nazionale il Marione neppure si è preso la briga di fare finta. Ci sta succhiando il sangue con trovate che non fanno onore al suo titolo di professore (?). Almeno desse un segno di attaccamento alla Patria. E l’Inno ne è certamente un simbolo importante. Del resto se la sua ministra dice che il lavoro non è un diritto che sarà mai l’Inno? Una canzone? Prima vanno a casa e meglio è. Magari prima che la gente li prenda a calci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *