Tremiti di paura

il giallo tremiti di paura

Una affascinante turista bolognese viene uccisa mentre è in vacanza alle Isole Tremiti. I carabinieri indagano per scoprire chi è l’autore di questo efferato femminicidio. Il giallo Tremiti di paura è il primo episodio della serie che vede impegnato il cronista salentino Rosario (Saru) Santacroce.

Il protagonista è un giornalista quarantenne salentino che vive a Bologna e lavora per un quotidiano locale. Un uomo razionale, loquace e carismatico, amante di tutto ciò che può essere assaporato in ogni istante dell’esistenza come se fosse sempre l’ultimo ad essere vissuto.

È un personaggio esplosivo, qualche volta rude e politicamente non corretto. È genuino, schietto e sincero. Va dritto alla sostanza anche se non disdegna la forma; ama la vita, odia la falsità, l’ipocrisia e il finto buonismo.

Soprannominato Saru (è il nomignolo che nel Salento danno a quelli che si chiamano come lui) segue i casi di nera che accadono in città. Come spesso accade, qualche volta il lavoro lo segue anche in ferie perché il vero cronista maledetto non stacca (quasi) mai la spina.

Ed è probabilmente per questo che si trova invischiato in questo delitto mentre è in vacanza nelle Perle dell’Adriatico proprio come la vittima. E il primo ad accorrere sul luogo del delitto è proprio lui. Da quel momento è costretto a svestire i panni del vacanziere per indossare quelli del segugio che va a caccia di notizie da raccontare ai lettori.

Sull’isola si riversano i giornalisti di tutte le testate nazionali per seguire le indagini dei carabinieri di Foggia volte a scoprire l’autore di questo efferato delitto. A coordinare il lavoro degli investigatori è una donna, la pm Carla De Paolis, una romagnola approdata in Puglia per amore.

Continua a leggere se vuoi scoprire di più su il giallo Tremiti di paura e sul suo protagonista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *