Il genio Napolitano e l’allergia delle urne

Dunque, votare tre o quattro mesi prima della scadenza naturale della legislatura porterebbe l’Italia contro chissà quale inimmaginabile e catastrofica sventura. È quanto sostiene quel genio di Giorgio Napolitano, colui che una volta giunto nella stanza dei bottoni ha fatto carne da macello dei compagni che avrebbe dovuto avere a …

La Xylella e il nulla cosmico di Emiliano

Ciascuno può raccontare le favole che più lo aggradano, può dipingere realtà e situazioni da Libro Cuore, può inventarsi le bugie più inverosimili pensando a quel famoso detto di uno che se ne intendeva come Zio Adolf secondo il quale “le masse sono abbagliate più facilmente da una grande bugia …

Germania, Cdu vince perché domina l’Ue

È a dir poco sorprendente la meraviglia di fronte alla vittoria imponente e inarrestabile della Cdu di Angela Merkel che sta stralciando i socialdemocratici del boscaiolo Martin Schulz. In Nordreno-Westfalia, il Land più popoloso della Germania, dove la Spd governa quasi ininterrottamente da mezzo secolo, i socialdemocratici sono precipitati al …

Con Serracchiani per rispetto ed educazione

Il rispetto, la legalità e l’educazione vanno pretesi sempre, comunque e da chiunque senza se e senza ma. Sono valori imprescindibili e immarcescibili. Ma per i soliti benpensanti, buonisti farisaici, terzomondisti e radical chic evidentemente non funziona così. Ed ecco comprese le inutili e sterili polemiche contro il vice segretario …

Ong, anche Pietro Grasso torni a scuola

Si può essere d’accordo o meno con il pensiero di un altro, nella normale dialettica ci sta. Quello che non va bene è insultare chi non la pensa come gli altri come spesso accade in Italia laddove a farlo sono soprattutto i presunti detentori e cultori della democrazia. Quei benpensanti, …

Macron, il nuovo che nasconde il vecchio

Senza dimenticare l’evanescente inconsistenza dei sondaggi come è stato dimostrato in Usa lo scorso novembre, il vincitore in pectore delle presidenziali francesi è il giovane burocrate europeista Emmanuel Macron, il ben visto e ben voluto dall’establishment di Bruxelles che vede in lui la perpetuazione del proprio potere e che per …