Gamba tesa per L’intrigo – guanti puri e senza macchia

Gamba tesa per L’intrigo – guanti puri e senza macchiaGamba tesa per L’intrigo – guanti puri e senza macchia. I temi trattati sono la politica dell’immigrazione e la finta solidarietà; l’amore tra due donne che supera qualsiasi pregiudizio; gli attacchi alla Massoneria e l’esoterismo.

Ma sono molti altri gli elementi su cui si basa il nuovo giallo L’intrigo – guanti puri e senza macchia scritto da Cesario Picca. E’ già disponibile in pre ordine su Amazon e su Smashwords. Il thriller è su tutti gli store on line dal 21 giugno scorso, giorno del Solstizio d’estate.

Correndo dietro una sorta di filo rosso, il cronista salentino Rosario Saru Santacroce giunge in Calabria. Qui segue le indagini su un sospetto incidente stradale in cui ha perso la vita un noto banchiere.

Accertamento dopo accertamento, il lavoro investigativo di una pm in prima linea e di una super poliziotta, compagne di vita, svelerà l’intrigo. Scoprono cosa si cela dietro gli attacchi alla Massoneria e che si intreccia con il vorticoso giro d’affari che supporta la presunta solidarietà nell’accoglienza dei migranti.

Un fiume di denaro – su cui ha steso i propri tentacoli la criminalità organizzata – che può costare la morte a chi tenta di bloccarlo. Uno scempio di risorse pubbliche che conduce sì al paradiso, ma non a quello a cui tanti anelano al termine di questo pellegrinaggio terreno.

Il paradiso è quello fiscale in cui nasconde i denari chi specula sulla disperazione di chi fugge dalla propria terra. Seppur ancorato alla fantasia il thriller L’intrigo – guanti puri e senza macchia resta quanto mai attuale ed entra a gamba tesa nell’acceso dibattito di questi giorni.