Cosa portare in vacanza

Cosa portare in vacanza

Cosa portare in vacanza se non un giallo del cronista salentino Saru Santacroce? Saru è la compagnia ideale per arricchire le proprie giornate di relax. Aggiunge tanto mistero, un pizzico di sensualità e fa sorgere tanta curiosità. Ma soprattutto l’irrefrenabile desiderio di giungere al finale sempre imprevedibile. La forza delle donne è davvero inarrestabile e lo scopriranno i protagonisti del giallo esoterico L’intrigo – guanti puri e senza macchia.

Ambientato in Calabria, vede due donne innamorate alle prese con un’indagine niente affatto facile. Un intrigo che le due riescono a sgrovigliare scoprendo un intreccio tra clericali, politica e criminalità organizzata per lo sfruttamento dell’immigrazione. E la massoneria è un ostacolo ai loro sogni di arricchimento. Per questo usano la commissione Antimafia per perseguitarla gettando fumo negli occhi dell’opinione pubblica. Nelle Perle dell’Adriatico le vacanze di due persone sconosciute si intrecciano in maniera mortale.

Una affascinante e boccaccesca turista bolognese viene uccisa mentre si gode il paradiso delle Isole Tremiti e il cronista Saru Santacroce deve smettere gli abiti del vacanziero per indossare quelli del segugio a caccia di notizie. Per questo il giallo Tremiti di paura è contro il femminicidio e la violenza contro le donne. La lotta contro la pedofilia e gli abusi non finisce mai. Lo imparerà, suo malgrado, il detective di Scotland Yard, Sonny D’Amato. È alle prese con un’indagine per scoprire chi sta ammazzando giovani studenti in una Londra minata dagli attentati terroristici. Ma per risolvere il mistero deve indagare su vecchi casi di abusi su minori. Pertanto, il thriller psicologico Vite spezzate è contro la pedofilia che rovina e distrugge tante vite.

Gioco mortale è una full immersion nel mondo della trasgressione. Il cronista Saru Santacroce segue le indagini della squadra mobile su un omicidio e si imbatte nel mondo degli scambisti e dei locali dedicati ai loro giochi piccanti. E non dà l’impressione di vergognarsi nel frequentare il mondo del peccato e della lussuria. C’è una donna enigmatica nel giallo Il dio danzante. Il thriller è ambientato nel Salento e prende spunto da un fatto vero di cronaca. Saru segue le indagini dei carabinieri e si imbatte in una storia in cui ci sono troppi misteri.

Una storia in cui in tanti non sono ciò che fingono di essere. E sono pronti a vendicarsi quando vengono affrontati e messi con le spalle al muro. Ma soprattutto, l’epilogo finale fa capire che non bisogna mai fidarsi delle apparenze. Così come non bisogna mai sfidare il caso. Perché un momento sbagliato può costare la vita. Si dice spesso che sbagliando si impara. Non è sempre così perché qualche volta si muore. E sei persone perdono la vita nel giallo Il filo rosso – delitto sui colli perché si trovano nel posto sbagliato la momento sbagliato. Sono davvero tante le ragioni che spingono a infilare i gialli di Saru Santacroce in valigia. Risolvendo, in tal modo, il dilemma su cosa portare in vacanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *