Saru e il tradimento nel giallo Il dio danzante

Saru e il tradimento nel giallo Il dio danzanteSaru e il tradimento nel giallo Il dio danzante. Sono davvero tante le tentazioni alle quali il cronista salentino Saru Santacroce va continuamente incontro. E se poi hanno due belle tette e due belle gambe è ancora peggio. Eppure sarà bravo ad affrontare il tema del tradimento e ad uscirne vincitore.

Che sia frutto del caso o volontà personale poco importa. Quel che è certo è che le situazioni piccanti non mancano nel giallo Il dio danzante – delitto nel Salento. A caccia di notizie, il cronista Saru si imbatte in due avvenenti donne amiche di un amico comune.

Una di loro è la bella trainer Giulia. Si invaghisce di Saru e farà di tutto per portarlo a letto. L’uomo resiste, ma ha un grosso difetto. Non è un seguace di Freud e quindi non è capace di sublimare. Per sua sfortuna è uno junghiano e ama sperimentare.

Ma stavolta è diverso. Non è un uomo single e non ha voglia di tradire la propria donna. Per sua sfortuna, però, è troppo curioso. E per questa ragione si mette spesso nei guai. Proprio come quando accetta l’invito di Giulia per bere qualcosa a casa di lei, a due passi dal teatro Paisiello di Lecce. Bella come il sole, farà di tutto per far cadere Saru in tentazione. Messo alle strette, il cronista sta per cedere. La carne è troppo debole e quella donna troppo bella per non approfittarne. Chissà come andrà a finire per Saru e il tradimento nel giallo Il dio danzante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *