Scu e Salento nel giallo Il dio danzante

Scu e Salento nel giallo Il dio danzanteScu e Salento nel giallo Il dio danzante. La Sacra corona unita e il Salento fanno da sfondo nel giallo Il dio danzante del cronista salentino Saru Santacroce. Un pericoloso ergastolano evade dal Vito Fazzi di Lecce sparando all’impazzata e il giornalista Saru segue le indagini dei carabinieri per la sua cattura.

Stefano Rizzello, detto u masciu, è l’unico che conosce dove sono nascosti 200 chilogrammi di lingotti d’oro. Un prezioso carico frutto di una sanguinosa rapina avvenuta qualche anno prima. Le indagini per la sua cattura si intrecceranno con quelle per il recupero di quell’ingente bottino.

Lo sciamano neolitico che si trova nella grotta dei Cervi è una figura centrale in questo giallo che si immerge nel difficile passato del Salento. Sullo sfondo di questo thriller non c’è solo questa terra meravigliosa ma anche la sua sanguinosa storia. Il fuggitivo è infatti un killer della Sacra corona unita.

E sua moglie Rosa Barba è donna di polso e di mafia. Una donna enigmatica, lucida e spietata. Disposta a sacrificare l’amore pur di detenere il potere. E chi fa domande scomode non è visto di buon occhio e deve fare molta attenzione a come si muove. Lo scoprirà sulla propria pelle il cronista salentino Saru Santacroce che in questa avventura gioca in casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *