Se i grillini urlano ma non fanno

fame Lo spettacolo offerto dai partiti è scandaloso, ma il non fare e il semplice gridare al lupo al lupo non bastano. È quanto hanno dimostrato le elezioni regionali in Friuli. Pochi voti alla destra e alla sinistra, forte astensionismo per sfiducia, ma soprattutto pochissimi voti anche al Movimento cinque stelle che, se si fa il confronto con le precedenti elezioni, è in caduta libera. In questo momento la gente vuole fatti, non parole e finora i grillini non hanno dato sostanza alle idee di cui pure parevano essere portatori. In questi mesi, dicono le cronache giornalistiche (pennivendoli o capaci fotografi della realtà?), i grillini non hanno presentato un pdl (leggi progetto di legge), un ddl o altre proposte su cui costringere il Parlamento se non a lavorare almeno a confrontarsi. I partiti e i vecchi politicanti fanno nulla, anzi perpetuano il loro potere a scapito della gente che combatte contro la fame, ed è proprio chi li critica che dovrebbe lanciare un messaggio vero, di speranza. La gente non vuole dire e spera di non dover dire ‘lo sapevo che avrebbero fatto lo stesso e che sono come gli altri’. Per questo aspettano ancora un segno. E che sia buono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *