Le ragioni che fanno dell’Ue un obbrobrio

Le ragioni che fanno dell’Ue un obbrobrio. Da alcuni decenni la Germania ha un surplus commerciale che danneggia gli altri Paesi dell’Ue. I saurocrati di Bruxelles lo sanno ma nulla fanno per impedire questa distorsione. Da una parte ci sono paradisi fiscali come Irlanda e Lussemburgo; dall’altra Paesi come l’Italia …

Decenni di austerità Ue hanno prodotto solo fame e recessione

Decenni di austerità Ue hanno prodotto solo fame e recessione. Eppure questo pseudo carrozzone denominato Unione europea si ostina a perseguire tale scellerata e infruttuosa politica economica. Scellerata e infruttuosa per la gente. Perché le grandi lobby finanziarie continuano a fare profitti proprio grazie ai diktat di Bruxelles. Sono circa …

Professor Conte in Europa non ci sono amici ma squali

Professor Conte in Europa non ci sono amici ma squali. Carissimo professor Giuseppe Conte, mi rendo conto che non sia facile fare seriamente il presidente del Consiglio come sono certo stia cercando di fare lei. Ma c’è una cosa che da profano della materia ho imparato: in questa Europa fintamente …

Ora Bruxelles parla di responsabilità e rispetto reciproco

Ora Bruxelles parla di responsabilità e rispetto reciproco. Il presidente della Commissione europea, Juncker, ha spiegato nei giorni scorsi che “la Commissione è pronta a lavorare con l’Italia con responsabilità e rispetto reciproco”. Non so se definirmi tranquillo per queste parole o piuttosto preoccupato. Mi chiedo, infatti, per quale ragione …

Il fiuto e l’intelligenza di Mattarella affossano il Paese

Il fiuto e l’intelligenza di Mattarella affossano il Paese. Ha detto no al governo di Lega e M5s senza neppure avere un’alternativa pur di fare un favore ai saurocrati di Bruxelles nazo-diretti. Questa è la statura politica dell’uomo del Colle. Nonostante i pennivendoli prezzolati si diano da fare per difendere …

Macron è il nuovo che nasconde il vecchio

Macron è il nuovo che nasconde il vecchio. Non dobbiamo dimenticare l’evanescente inconsistenza dei sondaggi come è stato dimostrato in Usa lo scorso novembre. Al netto di ciò, però, il vincitore in pectore delle presidenziali francesi è il giovane burocrate europeista Emmanuel Macron. Un personaggio ben visto e ben voluto …