Lobby non temono Greta che difende il pianeta

Lobby non temono Greta che difende il pianeta. Qualcuno vorrebbe farci credere che una ragazzina svedese sconosciuta e la protesta degli studenti del venerdì saranno in grado di cambiare il mondo. Che avranno la forza di infondere quella svolta ecologista che finora nessuno ha dimostrato di volere realmente. Non mi …

In Germania aiutano il pianeta usando carbone

In Germania aiutano il pianeta usando carbone. Bloccano il traffico imponendo di fatto ai cittadini di acquistare auto sempre nuove perché a loro dire inquinerebbero di meno. Ma poi si scopre che falsificano i dati delle emissioni. Bloccano le imprese imponendo protocolli sempre più stringenti perché secondo loro vorrebbero salvaguardare …

Il caso Ilva e il garantismo della Procura

Il caso Ilva e il garantismo della Procura non sono proprio due fiori all’occhiello. Il procuratore capo di Taranto, Franco Sebastio, su Rainews 24 ha ricordato che un imputato è innocente fino alla fine del processo. Il che significa che è innocente fino a quando non c’è una sentenza di …

In Giappone rischio nucleare dopo il terremoto

In Giappone rischio nucleare dopo il terremoto. Che la situazione fosse più grave di come era stata descritta non c’erano dubbi. Ma ora cominciano ad arrivare pure le certezze. Non bastano le rassicurazioni del ministro per la Strategia nazionale giapponese, Koichiro Genba, che dice che «non c’è assolutamente alcun rischio …

Gli animali inquinano più dell’uomo

L’inquinamento ambientale e l’effetto serra non dipendono solo dall’uomo bensì dagli animali. Quelli a quattro zampe però. È quanto sostengono gli scienziati americani Robert Goodland e Jeff Anhang autori della ricerca “Animali e cambiamenti climatici”. Nel loro lavoro attribuiscono il 51% delle emissioni annuali di gas serra a livello mondiale proprio agli animali. A loro avviso i gas emessi dagli animali avrebbero un qualche effetto sull’inquinamento ambientale

Fra 100 anni mari più alti di 7 metri

Se non ci sarà una drastica riduzione del riscaldamento ambientale, nel giro di un secolo il livello del mare si alzerà di 6 o 7 metri. È quanto afferma  James Hansen, 68 anni, da 28 alla guida del Goddard Institute for Space Studies della Nasa, conosciuto anche come il “padre del riscaldamento climatico”. “Io non mi sono affidato ai modelli matematici ma all’analisi di quello che è realmente