Presentazione

Benvenuto,

sono Cesario Picca, sono un giornalista e uno scrittore.
Per 25 anni mi sono occupato di cronaca nera e giudiziaria. La strada è stata la mia casa, le lancette dell’orologio la mia schiavitù, i fatti da raccontare il mio dio, il pubblico e i lettori i miei unici padroni. Non c’erano né feriali, né festivi; né vita privata, né sociale. Né caldo, né freddo; né pioggia, né vento; né neve, né tempesta che potessero fermarmi nella folle corsa alla ricerca di una storia da raccontare.
Ora mi occupo dei miei gialli e del loro protagonista Rosario “Saru” Santacroce. Ho un brutto difetto: dico sempre ciò che penso anche se può non piacere.

All the best

APPROFONDISCI

Cesario Picca

Il dio danzante
Il dio danzante
Il dio danzante - delitto nel Salento è la terza avventura di Rosario Saru Santacroce. La fuga di un pericoloso ergastolano dall’ospedale Vito Fazzi di...
APPROFONDISCI
Gioco mortale
Gioco mortale
Gioco mortale - delitto nel mondo della trasgressione Perché trasgredire vuol dire anche morire... Un ricco libertino, un avvocato gaudente e due donne apparentemente miti...
APPROFONDISCI
Tremiti di paura
Tremiti di paura
Lei, l'altro e la morte... Al centro del giallo Tremiti di paura c'è un femminicidio, un delitto che vede come vittima una facoltosa turista bolognese...
APPROFONDISCI
Murder in the Tremiti isles
Murder in the Tremiti isles
Il giallo Tremiti di paura, con tutte le sue misteriose e succose caratteristiche, è disponibile anche in inglese. Lo si può acquistare sia nel formato...
APPROFONDISCI

Notte in giallo 2017, i tanti ricordi di una grande emozione tra la gente

presentazione del dio danzante alla notte in gialloAlda Merini diceva che “ci sono notti che non accadono mai”, ma è evidente che non è mai stata nel Salento e non ha avuto la fortuna di assistere alla prima edizione della Notte in Giallo nel centro di Racale. Non l’avrà più anche se è possibile immaginare che da lassù uno sguardo benevolo l’abbia rivolto, magari dando la propria benedizione al lavoro di coloro che hanno trasformato in un successo la manifestazione del 31 agosto scorso. Avevo bisogno di tempo per far ripassare nella mia mente le tante immagini che hanno colpito i miei sensi; le grandi emozioni che hanno preso in ostaggio il cuore; la gioia per aver collaborato con persone fantastiche che hanno dato un senso a quanto è stato fatto. Probabilmente aveva ragione il folle genio di Vincent van Gogh quando diceva “penso spesso che la notte è più viva e intensamente colorata del giorno”. E noi di follia in questa manifestazione coloratissima ne abbiamo messa davvero tanta. Penso alla esplosiva fantasia e al concreto pragmatismo delle ragazze della Cooperativa InDisciplinati che hanno messo insieme tanti protagonisti dando colore, azione e anima al centro storico; penso alla vice sindaco Marianna Tasselli che come Prometeo con la sua folgore un paio di mesi prima ha acceso in noi il sacro fuoco avanzando l’idea di presentare il mio ultimo giallo. Voleva far conoscere Il dio danzante ambientato nel Salento e il suo protagonista Rosario Saru Santacroce, verace, sincero e schietto protagonista salentino dei miei thriller e non si può non sostenere che ce l’abbia fatta sostenuta anche dalla saldezza solare di Gloria Manni; penso a Gilberto Nunziato, bravo e promettente cantautore, che dalle nostre chiacchierate ha trovato lo spunto per creare una canzone per Saru e per i giornalisti facendo vibrare dapprima le corde della sua chitarra e con esse anche le nostre emozioni; penso a Nicolas Errico, brillante e seducente attore che ha saputo cogliere le sfumature del racconto instillandole nella fantasia di chi lo ha ascoltato; penso alla abile collega Valentina Murrieri che ha condotto la presentazione con amabile sagacia; penso ai numerosissimi spettatori che non sono voluti mancare e pertanto hanno avuto la fortuna di gustarsi gli aneddoti, di assistere alle performance di Nicolas e Gilberto, di godere delle idee accattivanti e magistralmente rappresentate di coloro che hanno dato corpo con il proprio tempo e il proprio lavoro a una serata che sarebbe davvero un peccato se non si perpetuasse.

Cesario Picca

Il thriller Vite spezzate è disponibile su tutte le piattaforme on line, sia in ebook che in cartaceo. Imperdibile per chi ama la serie tv Criminal Mind’s, è ambientato a Londra ed è dedicato alle vittime di abusi. Da qui la tag line I mostri del passato annientano il futuro…

Vite spezzate, il nuovo giallo di Cesario Picca e del suo protagonista Saru Santacroce

Un mostro del passato riemerge nel presente spezzando la vita a tre giovani studenti e ingaggiando una lotta contro il tempo con il bravo e promettente detective di Scotland Yard, Sonny D’Amato, incaricato di risolvere il difficile caso. La sofferenza di chi da bambino non conosce amore e affetto ma subisce solo abusi può trasformarsi nel peggiore degli incubi quando si innesca quel pericoloso fattore di stress che scatena l’ira spingendo una persona a varcare l’infernale soglia del non ritorno. Grazie anche al prezioso aiuto della coroner July Pence, il detective Sonny D’Amato scava nel passato alla ricerca del filo logico che gli permetterà di risolvere l’intricato enigma. Con molta probabilità otterrà quella promozione che sentiva di meritarsi senza però riuscire a gioirne. Il suo animo, infatti, sarà preso in ostaggio dal dolore che trasuda abbondantemente da quest’indagine triste e infausta che gli farà perdere di vista la differenza tra la vittima e il carnefice. Perché, come ha scritto Aleksandr Solgenitsin, «la linea che separa il bene dal male attraversa il cuore di ognuno». È ambientato a Londra Vite spezzate, il nuovo giallo di Cesario Picca, il quarto della saga che vede ancora una volta il cronista salentino Rosario Saru Santacroce a caccia di notizie per informare i lettori su questi truci delitti che stanno allarmando una città già fortemente provata dagli attentati terroristici. Questo thriller, che gli amanti della serie tv Criminal Mind’s non possono perdersi, è dedicato alle vittime di abusi.