Cento giorni e Manzoni

Cento giorni e Manzoni legati dal misticismo provvidenziale che caratterizza molto l’autore de I promessi sposi

Cento giorni e Manzoni legati dal misticismo provvidenziale

Il romanzo Cento giorni e Manzoni hanno qualcosa in comune. Sì, perché il romanzo di Cesario Picca è impregnato di quel misticismo provvidenziale tipico dell’autore de I promessi sposi. Tentando di ergersi a dispensatore della vita attraverso la clonazione, l’uomo finisce per mettere a punto la sua distruzione. Ma un’ultima, seppur remota speranza, c’è se solo qualcuno sarà in grado di coglierla e sfruttarla. Sono tanti i protagonisti che accomunano il romanzo Cento giorni e Manzoni.

Don Giorgio è un sacerdote che somiglia parecchio a fra Cristoforo, pronto a combattere contro i potenti e i superbi. E nella fattispecie per contrastare i piani del dottor Mc Strane, il ricercatore che veste i panni di don Rodrigo. È lui, con i suoi esperimenti e il proprio ego, che sconvolge la vita dei due fratelli che interpretano la speranza di cui sono ferventi portatori Renzo e Lucia.
Nonostante le loro esistenze siano segnate dalla clonazione, si danno lo stesso da fare per salvare il mondo dal nuovo diluvio universale. Uno di loro, il frutto della clonazione, ricorda molto l’Innominato con quella sorta di conversione dalla dissipazione all’amore per il prossimo. In questa difficile missione per la salvezza non saranno soli. Al loro fianco c’è proprio quel don Giorgio dal passato difficile intenzionato a far trionfare la giustizia divina ad ogni costo. E a fornire un prezioso contributo c’è anche un sensitivo, una sorta di cardinale Borromeo, presto arruolato per la giusta causa.
Ricordando un po’ Agnese, Annalisa è la prima donna di questa sorta di catena evolutiva. Ma al contrario della sua antenata Eva, è un positivo strumento del Divino. Un’eroina sacrificata per il bene di un’umanità che fa di tutto pur di segnare rovinosamente il proprio destino. Al contrario della piccola Cecilia, la giovanissima Mary sopravvive a insidie e dolore e dà alla luce un figlio. Sarà questi a giocare la difficile partita per la salvezza dell’umanità in questo avvincente romanzo che avvicina i Cento giorni e Manzoni con la sua corsa contro il tempo per salvare il mondo.

Leggendo il romanzo Cento giorni potrete dare il vostro prezioso contributo a chi sta combattendo contro l’emergenza Coronavirus perché ho deciso di devolvere a questa causa i proventi della vendita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *