Giornalista e scrittore
 

Kuwait liberato dall’Occidente finanzia i terroristi

Kuwait liberato Occidente finanzia i terroristi contro chi ha investito uomini e risorse dopo l’invasione irachena

Kuwait liberato Occidente finanzia i terroristi islamici

Liberato dall’Occidente il Kuwait finanzia i terroristi proprio contro chi ha impegnato risorse e vite umane dopo l’invasione del 1990. Secondo un servizio di Mamma Rai tra i finanziatori del terrorismo ci sarebbe anche l’emirato del golfo persico. Mi pare che nel 1990 si sia combattuta una sanguinosa guerra per liberare quel Paese dall’invasione irachena.

L’intero (odiato) Occidente si è mosso, spendendo vite umane e risorse, per quello Stato. E se davvero il finanziamento del terrorismo è la moneta di ritorno di ‘Desert storm’ mi pare che ci sia realmente qualcosa che non torna.
Dunque, noi parliamo di libertà, di democrazia, di tolleranza, di fratellanza e inclusione sociale. Investiamo risorse per restituire libertà e in cambio riceviamo odio, attentati e guerre pseudo sante? Evidentemente l’approccio con certa gente andrebbe rivisto.
La saggezza popolare salentina dice che spesso l’ignorante travisa ciò che fa l’intelligente e la sua non violenza facendolo passare per fesso. Per cui, stando così le cose, probabilmente sarebbe il caso che l’Occidente si facesse intendere meglio. La marcia di ieri a Parigi ha comunque lasciato parecchi dubbi e la sensazione che alle parole non seguano quasi mai i fatti.
Vedere rappresentanti della Turchia a quella immensa manifestazione per la libertà ha lo stesso effetto di stupore che avrebbe l’idea di Ilona Staller di diventare suora o di Rocco Siffredi di candidarsi al prossimo conclave. Cecco la Qualunque direbbe: ma ci pigghiate davvero pe u culu?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.