Giornalista e scrittore
 

Libri per le vacanze

Libri per le vacanze come i gialli di Saru Santacroce, il cronista salentino che racconta avvincenti storie noir

Libri per le vacanze come i gialli di Saru SantacroceSe cerchi degli avvincenti libri gialli per le vacanze, non perderti i romanzi noir del cronista salentino Saru Santacroce. Si tratta di sei proposte letterarie che raccontano storie realmente vissute attraverso gli occhi del lettore. Chi legge, infatti, inevitabilmente si immedesima nel cronista in prima linea alla ricerca di fatti da raccontare.

Tra le proposte di libri per le vacanze c’è il giallo Tremiti di paura, per esempio, racconta il lavoro dei carabinieri per arrestare l’autore di un cruento femminicidio. Qualcuno, infatti, ha ucciso una affascinante turista in vacanza alle Isole Tremiti e il cronista Saru Santacroce è alla ricerca di notizie per informare i lettori.
In un caldo mese di luglio, la sua vacanza nelle Perle dell’Adriatico si trasforma in lavoro. Perché il vero cronista non stacca quasi mai la spina.
Nel giallo esoterico L’intrigo – guanti puri e senza macchia Saru è in vacanza in Calabria. Ma anche stavolta il lavoro lo segue e si trova al centro di un intreccio mortale. Il cronista si trova così a seguire il lavoro di due donne innamorate e coraggiose che fanno trionfare la giustizia. Una pm e una poliziotta in trincea che svelano un intrigo dietro il quale si nasconde un patto di ferro tra criminalità organizzata, mondo clericale e politica per arricchirsi con la politica dell’immigrazione. Anche questa è un’ottima opzione per chi cerca libri per le vacanze e non solo.
Lo stesso accade nel thriller psicologico Vite spezzate. Saru tenta di cambiare vita a Londra e si ritrova nuovamente in campo a caccia di notizie. Un serial killer uccide giovani studenti e il detective di Scotland Yard, Sonny D’Amato, deve bloccarlo prima che la lista si allunghi. Un romanzo avvincente tra i gialli a sfondo psicologico che porta il lettore sul difficile terreno degli abusi ai danni dei minori.
La storia si ripete nel giallo Il dio danzante – delitto nel Salento. Anche in questo caso il cronista salentino Saru Santacroce è intento a cambiare vita nel suo Salento, ma l’amore per il lavoro lo costringe a riscendere in campo. Un ergastolano fuggito qualche giorno prima viene trovato morto nell’Oasi delle Cesine. Era l’unico che conosceva il nascondiglio di un ingente quantitativo di oro frutto di una sanguinosa rapina alla quale aveva preso parte alcuni anni prima.
In Gioco mortale, il cronista Saru Santacroce segue le indagini della polizia di Bologna per trovare l’assassino di un noto imprenditore bolognese. Il lavoro investigativo permette di scoprire che l’uomo è un amante della trasgressione. Ma ha anche un passato di cui, evidentemente, non si vergognava affatto. Pertanto, indagando, si finisce per svelare un intricato mistero a luci rosse che ha sullo sfondo Bologna.
Nel giallo Il filo rosso – delitto sui colli il cronista è alle prese con sei omicidi che in poco tempo gettano Bologna nel panico. Sei persone uccise sol perché si sono trovate nel posto sbagliato al momento sbagliato. L’unico filo rosso che le lega a un tragico destino. E ciò fa supporre che qualche volta sbagliando non si impari ma si muoia.
Sempre parlando di libri per le vacanze, non bisogna scordare l’ultimo giallo della serie del cronista salentino Saru Santacroce. Si tratta del giallo L’ottavo giorno – la debellazione ambientato a Napoli. Qui gli investigatori hanno a che fare con un assassino che strappa il cuore alle sue vittime. Un bel giallo che ha come sfondo una bella città come Napoli di cui Saru Santacroce si è innamorato.
Per la vasta scelta, i libri per le vacanze sono senza dubbio i gialli del cronista salentino Saru Santacroce. Capaci di catturare sia chi ama le buone letture sia chi non può fare a meno di mistero e suspense.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.